Chi sono

Attento sin dal liceo ai temi della cittadinanza attiva, della giustizia sociale e dell’equità sostanziale, non ho mai smesso di attivarmi e partecipare a una serie di mobilitazioni dal basso sui temi che più mi stavano a cuore. Dopo essere incappato nella lettura delle riflessioni di Peter Singer e Tom Regan sulla questione animale, ho iniziato ad approfondire l’argomento.

Da quel momento, ritengo che sia necessario – e anche particolarmente urgente – porre fine a ogni forma di sfruttamento animale all’interno della nostra società, sia per motivi di giustizia che per rispetto verso altri esseri viventi e senzienti.

Se si guarda negli occhi un animale, tutti i sistemi filosofici del mondo crollano.

Luigi Pirandello

Avvocato per passione

Come avvocato, ho scelto di impegnarmi quotidianamente nella realizzazione dell’ideale che ho più a cuore: costruire un mondo nel quale gli animali siano pienamente tutelati dalla legge. Nella mia vita professionale ho avuto la fortuna di poter assistere numerose organizzazioni per i diritti animali, supportando il loro impegno e attivismo in difesa degli animali e del Pianeta.

In anni recenti, mi sono occupato di legislazione europea di protezione degli animali, di advocacy e di lobbying civico. Vengo spesso invitato come relatore e docente in occasione di importanti conferenze, seminari e altre iniziative formative rivolte a professionisti del settore sul tema della legislazione di protezione per gli animali.


Presidente di
Animal Law Italia (ALI)

Nel 2016 ho co-fondato Animal Law Italia (ALI), un’associazione di giuristi e altri professionisti che si impegna con costanza e serietà per il progresso dei diritti animali e delle leggi a tutela degli animali, di cui sono attualmente presidente nazionale.

Attraverso la ricerca, advocacy e lobbying l’avanzamento delle legislazione in Italia e in Europa, al fine di renderla più completa ed efficace. Ci occupiamo inoltre di ottenere un migliore applicazione delle norme di protezione già esistenti, anche attraverso iniziative formative rivolte ai giuristi.

Cosa facciamo

Nel 2017, ALI ha lanciato una campagna per includere gli animali come “esseri senzienti dotati di intrinseca dignità” nel codice civile italiano.

Nel 2021, Ali ha coordinato una coalizione delle principali organizzazioni per i diritti animali in Italia, per chiedere l’inclusione degli animali nella Costituzione.

Sostieni ALI

Aiutaci a ottenere leggi eque per tutti gli animali.


Il cambiamento è possibile

L’immagine iconica della liberazione dei beagle allevati per la sperimentazione animale dall’allevamento “Green Hill” di Montichiari (BS), avvenuta il 28 aprile 2012, dopo mesi di proteste e manifestazioni. Questa immagine è fonte di ispirazione perché dimostra che ciascuno di noi ha la possibilità di contribuire a cambiare lo status quo.
Foto: ANSA/FILIPPO VENEZIA

Dettagli sulla storia

La struttura fu chiusa nell’agosto dello stesso anno, quando le forze dell’ordine trovarono prove di maltrattamento degli animali. Oltre 2.600 cani furono sequestrati e sono stati in seguito adottati.

La Procura di Brescia rinviò a giudizio i responsabili e il veterinario dell’allevamento. Ho preso parte alla prima udienza per costituirmi parte civile per conto di un rifugio che aveva preso diverse centinaia di animali. La sentenza ha poi riconosciuto colpevoli tre lavoratori ed il veterinario aziendale (condanna confermata dalla Cassazione, Sez. III, con Sentenza n. 10163 del 06/03/2018).


Contatti

Per contattarmi, è possibile compilare il modulo in basso.

Scroll to Top